02 marzo 2009

Prove tecniche di guerra civile a Nørrebro

Probabilmente manco sapete dove sta Nørrebro. In questi giorni, all'insaputa di molti fuori dalla Danimarca, a Nørrebro gli Hells-Angels DK (l'affiliazione locale del famigerato club di motociclisti) sta reagendo alle aggressioni che subisce dagli immigrati di seconda generazione (no, non quelli provenienti dall'est europa, ne quelli provenienti dalla Cina o dal Sud America). Ovviamente la polizia preferisce concentrarsi su di loro e non sugli immigrati mediorientali, sia mai che ci scappi una accusa di razzismo o che qualche jihadista li aspetti fuori casa a loro o alla famiglia (i bikers sono più civili da qual punto di vista).

I bikers hanno creato un gruppo di supporto dove anche i giovani non interessati alle moto o ad altre attività "paralegali" possono entrare, dal nome AK81. Da quando sono iniziati questi scontri il numero dei nuovi affiliati al gruppo AK81 e agli Hell's Angel è decuplicato.

Gli Hell's Angels hanno anche emesso un comunicato stampa al riguardo.

Quello che sta succedendo era prevedibile, ed è completamente naturale. In assenza di un governo che protegga i suoi cittadini dalla violenza di bande criminali di immigrati, i cittadini stessi si stanno organizzando da soli. La polizia e i politici sono più interessati a compiacere e assecondare gli immigrati islamici che a fare il loro lavoro. Il che significa che stanno perdendo rispetto e autorità sia nei confronti degli immigrati islamici che degli altri cittadini.
Senza dubbio, anche molti poliziotti sono insoddisfatti di come vengono gestite le cose.

Ci sono informazioni che entrambi i gruppi si stanno, da tempo, rifornendo di armi di ogni genere.

Dopo la Danimarca a chi toccherà? Regno Unito? Svezia? Francia? Spagna? Italia? Germania?
Geert Wilders ha detto ai giornalisti, dopo la sia visita negli USA che il Pentagono teme la destabilizzazione dell'Europa da parte degli immigrati mussulmani.

Non c'è che dire, sono tempi interessanti.

Posta un commento

Archivio