28 aprile 2009

La trasformazione del cellulare in tricorder.

Il primo tricorder era una creazione della fantasia di Wah Ming Chang, uno dei designer di Star Trek (Serie Originale).  Lo si può vedere nella foto sotto.

Il secondo tricorder è del 1996 con la Vital Technologies Corporation che produce il “TR-107 Tricorder Mark 1” poi rinominato “Official Star-Trek Tricorder Mark 1” che era in grado di misurare vari parametri ambientali, quali campi elettromagnetici, temperatura, colore della luce.

 

Dopo di questo, sul mercato sono comparsi strumenti portatili in grado di eseguire le più disparate misure in misura sempre maggiore.

La Purdue University ha creato un analizzatore spettroscopico che pesa 10 Kg e funziona a batterie e costa 2.000$ (prodotto in massa) e nulla osta che possa essere ulteriormente ridotto di dimensioni, peso e prezzo. In particolare, più della metà del peso dell’analizzatore è composta dal computer necessario per operarlo. [1]

Ralph Weissleder dell’ Harvard Medical School ha realizzato uno scanner RNM [Risonanza Magnetica Nucleare] portatile che potrebbe essere utilizzato per diagnosticare molti tipi di malattie e traumi, la presenza di agenti patogeni nell’aria o di sostanze inquinanti.

Gli studenti del Dr. Daniel Fletcher all’UC Berkley hanno sviluppato il CellScope che permette di usare un normale cellulare con fotocamera come microscopio e inviare le immagini ricavate ad un esperto che le analizzi. [2] Il tutto ad un prezzo di 100$.

 

 

William D. Richard e David Zar della Washington University hanno costruito la prima sonda ad ultrasuoni USB in commercio, compatibile con gli smartphones che usano Windows Mobile. Il prezzo delle sonde è intorno ai 2.000$, ma l’obiettivo è di ridurlo fino a 500$. Per fare un confronto, le macchine ad ultrasuoni in commercio costano nell’ordine di decine di migliaia di $ come minimo. Varie migliaia quelle “portatili”.

 

 

Ma, se guardiamo nei normali negozi di bricolage, possiamo vedere che cose che 20 anni fa erano fantascientifiche sono diventate di uso comune ed economici, come livelle laser, misuratori di distanza laser o ad ultrasuoni, etc. Oppure, per gli appassionati di elettronica, il costo di strumenti come oscilloscopi, analizzatori di stati logici, e altro è sceso talmente da permetterne una larga diffusione e l’acquisto anche a semplici hobbisti con mezzi modesti.

La tecnologia di Star Trek sembra sempre più vicina alla nostra vita quotidiana. Se solo si dessero un po’ più da fare con i motori a curvatura, il teletrasporto e la pillola per far ricrescere i reni.

EETimes.com - Star Trek's 'tricorder' realized

Engineers create smartphones for ultrasound imaging | Emerging Technology Trends | ZDNet.com

Cellscope Will Enable Malaria and Tuberculosis Diagnosis in Developing World

CellScope for Rural Microscopy On The Go - Medgadget - www.medgadget.com

Posta un commento